admin

/admin

About admin

This author has not yet filled in any details.
So far admin has created 30 blog entries.

L’inglese dei social network

L’inglese è il linguaggio nativo del web e da tempo tutti ci siamo abituati ad utilizzare spontaneamente termini in lingua inglese quando navighiamo in internet. Praticamente ogni termine associato al web nasce in inglese e, nella maggior parte dei casi, non viene tradotto in altre lingue perchè diventa immediatamente un neologismo universalmente riconosciuto ed utilizzato. Specialmente in ambito “social”, senza quasi rendercene conto, ci ritroviamo ad utilizzare spontaneamente parole che fino a pochi anni fa non avremmo nemmeno lontanamente immaginato di pronunciare,  e questo vale a prescindere dalla nostra età. L’inglese ci conquista in ogni caso: se siamo “nativi digitali”, ma anche se ci siamo avvicinati a web e vita social solo più avanti. Chiunque di noi ha scritto un “post” che magari conteneva un “selfie” ed ha atteso i “like” degli amici per misurarne il gradimento. Ma vediamo quali sono le parole “social” di uso più comune: Social Network letteralmente “rete sociale”, indica un sito internet o una piattaforma che fornisce l’opportunità agli utenti di incontrarsi, chattare, scambiarsi opinioni, condividere materiale video etc… Like termine che deriva dal verbo inglese “to like” e che generalmente indica il gradimento di un contenuto su un social network; Dislike naturalmente indica il [...]

Boston Extend: liberi di imparare!

Al giorno d’oggi conoscere l’inglese è fondamentale in ogni ambito: lavorativo, culturale, sociale e personale. Quante volte hai pensato di intraprendere un percorso di apprendimento ma hai rimandato per i motivi più svariati? Sicuramente troppe, il vero segreto è cominciare. Ti è mancata solo l’occasione giusta. Boston Extend, leader nel settore dell’insegnamento della lingua inglese, ha deciso di fornirti proprio quell’occasione: un corso gratuito della durata di due mesi, a libera frequenza, basato sul metodo dell’apprendimento “naturale”. Una vera e propria immersione nella lingua inglese, con il supporto costante di insegnanti madrelingua, sia per adulti che per bambini. Cosa aspetti a contattarci per avere ulteriori informazioni? La nostra proposta è valida dal 14 al 24 Febbraio.   CLICCA QUI per testare gratuitamente il tuo livello di inglese o contatta direttamente la sede più vicina a te: Per la sede di Palermo: 0917741364Per la sede di Verona: 348 3104596Per la sede di Napoli: 08118516028Per la sede di Roma: 08118516028

Happy Valentine’s Day!

Il 14 Febbraio si avvicina e, come sapete, in questo giorno ricorre la festa di San Valentino: un’intera giornata dedicata per tradizione a tutti gli innamorati.   Che ne direste di festeggiare questo giorno in perfetto stile british? Le idee a cui ispirarvi non mancano di certo, perchè gli usi e costumi inglesi legati al giorno degli innamorati hanno radici molto antiche, risalenti addirittura al medioevo. Allora, infatti, era abitudine per i giovani innamorati regalare un pegno d’amore all’amata e generalmente la scelta ricadeva su un paio di guanti. Già dal XVI secolo, era tradizione per gli spasimanti scappare velocemente dopo aver bussato alla porta della fanciulla oggetto del loro amore e aver lasciato per lei un pacchetto contenente, nei casi più fortunati, doni preziosi, ma a volte solo dei messaggi di incoraggiamento ironici nascosti fra strati e strati di semplice carta. Probabilmente questa seconda opzione è da evitare se volete aggiudicarvi il cuore dell’oggetto del vostro amore. San Valentino è una festa talmente radicata in Inghilterra che nemmeno nobili e reali potevano esimersi dal festeggiarla degnamente. Ancora oggi la British Library di Londra conserva infatti le lettere che Carlo D’Orleans inviò alla moglie dalla prigionia nella Tower of London [...]

Allarme inglese: si studia troppo e si parla pochissimo

La storia del rapporto fra gli italiani e la lingua inglese è, come ogni storia d’amore, fatta di passione e trasporto ma anche di ostacoli e frustrazioni. Senza dubbio, gli italiani sono affascinati dall’inglese, sia dalla sua musicalità sia dal fatto che sia in effetti sempre più presente nelle loro vite, fin dalla più tenera età. Anche se istintivamente attratti dall’inglese, gli italiani si scontrano però fin dai primi anni sui banchi di scuola, con un metodo di studio evidentemente troppo teorico, che nulla ha a che fare con quello che ci si aspetterebbe per approcciarsi ad una lingua che solitamente e nel quotidiano viene spesa dai più per fruire di contenuti come serie TV, film in lingua originale, brani musicali  e altro. Apprendimento e fruizione, quindi, rimangono separati e creano una dissonanza tale per cui se a casa ci si allena spesso e spontaneamente all’ascolto e si arricchisce in autonomia il proprio vocabolario, a scuola ci si scontra con lezioni frustranti e troppo teoriche. Il risultato? Gli italiani sono indicati da studi recenti come fanalino di coda in europa per quanto attiene alle competenze in inglese, nello specifico nell’ambito dell’interazione orale. In sintesi parliamo inglese meno e soprattutto peggio [...]

10 parole in inglese che hai sicuramente sentito in ufficio

A seconda della professione che svolgiamo, potremmo pensare che la conoscenza della lingua inglese sia più o meno necessaria per un sereno svolgimento della nostra quotidianità. In realtà, ad un orecchio attento, sarà immediatamente chiaro che numerosi termini in lingua inglese si siano fatti sempre più strada nel vocabolario di uso comune nella stragrande maggioranza degli uffici. Con grande sorpresa, ma forse neanche troppa, capita ad ognuno di noi di imbattersi in espressioni ormai entrate a far parte del nostro linguaggio quotidiano, che nulla hanno a che fare con l’italiano, e soprattutto a doverle comprendere ed utilizzare a sua volta anche in comunicazioni scritte. Se questo sia un bene, nell’ottica di una comunicazione globale, o un male, come affermano i puristi dell’italiano, è un dibattito pressochè inutile: nel fatti l’inglese è entrato a gamba tesa in ogni ambiente di lavoro e, volenti o nolenti, tutti abbiamo necessità di avvicinarlo, senza diffidenza e con una certa necessaria padronanza. Ma quali sono le più comuni espressioni che ci può capitare di sentire o che abbiamo già sentito pronunciare da colleghi e superiori? Ve ne proponiamo 10 che sicuramente avrete già sentito: Brainstorming: tecnica di gruppo mirata a far emergere idee per la [...]

Cercate lavoro all’estero?

Cercate lavoro all’estero? Nel preparare il curriculum alla voce Inglese scriverete “Livello Scolastico”. Certo le basi sono importanti ma non dimentichiamo il tempo che è passato tra la fine della scuola ed oggi.: purtroppo ci si renderà conto di cosa vuol dire “Livello Scolastico” solo al momento del colloquio quando la prima risposta che vi verrà in mente sarà “Cosa mi stanno chiedendo?!” E se pensate di partire per cercare lavoro ed imparare l’inglese sul posto purtroppo la cattiva notizia è che imparare l’inglese velocemente e bene solo perché si vive in un posto anglofono è impossibile. L’unico modo per imparare veramente una lingua è studiarla. Se volete sapere quale è il vostro reale livello di inglese, quello necessario a gestire una conversazione o a sostenere un colloquio di lavoro, fate una prova: prendete un film a caso in inglese non sottotitolato. Se non ci capite un accidente o cogliete una parola ogni tanto ma non riuscite a distinguere se stanno parlando di cibo o sport allora è il momento di frequentare un corso di inglese. Contatta la sede più vicina per ottenere UN LIVELLO GRATUITO. Verona - Roma - Napoli - Palermo Oppure compila il form e sarai contattato da un nostro consulente.